.
Annunci online

... in direzione ostinata e contraria....(Fabrizio De Andrè)
POLITICA
20 marzo 2013
Il senso delle parole

Quando alle parole seguono i fatti è sempre positivo. 
In questo caso, non so se i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Piero Grasso, abbiano, in campagna elettorale, pronunciato parole relative al taglio degli emolumenti e alla sobrietà che dovrebbe contraddistinguere i massimi rappresentanti delle Istituzioni. Probabilmente, sì. D'altronde, è indubitabile che dopo anni di "dagli alla casta" (anche per evidenti e ineludibili responsabilità della Casta), questo leit-motiv abbia contagiato anche i più improbabili attori della scena politica.
Importante, però, è stata la decisione assunta di procedere ad una riduzione degli stipendi, a cominciare da loro stessi.
In quanto massimi rappresentanti delle Camere che presiedono, sono loro che devono dar l'esempio e avviare una stagione nuova. E così è stato. Altri intendimenti sono stati annunciati: riduzione per tutti coloro che rivestono cariche all'interno del Parlamento; riduzione delle segreterie particolari; attività lavorativa dal lunedì al venerdì (come avviene in pressoché tutti gli uffici pubblici), etc.
Insomma, un vento nuovo, che anticipa, di solo qualche giorno l'imminente primavera. Sarà una primavera anche per la politica italiana.
I malevoli hanno già detto che sono misure insufficienti e che, intanto, questa legislatura durerà poco. Inseguendo la logica del bicchiere mezzo vuoto e del disfattismo, si cerca (e si ottiene), nell'immediato, scagliare una pietra nello stagno e far sì che i cerchi concentrici che ne vengono prodotti, aumentino un senso di confusione e pessimismo.
Probabilmente, il bicchiere non è ancora mezzo pieno. Tuttavia, il gesto c'è. Ed è su questo che bisogna, credo, riflettere.
Una volta tanto, la politica mantiene fede a promesse fatte. Una volta tanto, la politica è capace di ascoltare la voce che si leva da un Paese disincantato, frammentato, pervaso da una voglia di mandare tutto all'aria.
Un plauso, quindi, a Boldrini e Grasso, che hanno inaugurato uno stile sobrio (bellissimo, ieri sera, a Ballarò, il collegamento in cui erano entrambi presenti: cosa mai vista prima d'ora!), concreto e trasparente.
Non sono scesi in campo dall'Olimpo dorato per salvare il Paese, ma sono saliti in Politica per portare la loro competenza al servizio delle Istituzioni. Bene così, dunque. E che questi siano solo i primi passi verso una Politica che riconquisti il proprio senso.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Grasso; Boldrini; Stipendi;

permalink | inviato da aprile67 il 20/3/2013 alle 9:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio